Biografie

Biografie Insegnanti "Filarmonica Jazz Band" - Pianezza (TO)

Fabio Giachino (pianoforte)

Fabio Giachino e’ considerato tra i maggiori pianisti della sua generazione, si muove entro i confini del jazz e della musica improvvisata come pianista, ma è molto attivo nel musica elettronica come producer e come organista classico.
Originario di Alba si trasferisce successivamente a Torino dove conclude gli studi accademici in Organo & C.O. e Jazz, contemporaneamente ha approfondito il linguaggio jazzistico e l’improvvisazione con numerosi musicisti tra cui Dado Moroni, Antonio Faraò, Fred Hersh, Franco D’Andrea e molti altri in Italia e all’estero.
Ha ottenuto riconoscimenti a livello internazionale tra cui il Premio speciale M.Lama come Miglior pianista “Incroci Sonori 2008” inerente l’11° edizione del “Moncalieri jazz festival”, 1° classificato al PremioInternazionale Massimo Urbani 2011, 1°classificato al Premio Nazionale Chicco Bettinardi 2011, Premio speciale Bucharest International Competition 2014.
Dal 2010 è impegnato in un’intensa attività concertistica che lo ha portato ad esibirsi in numerosi paesi del mondo collaborando con festival ed Istituti di cultura locali tra cui il Fajr international Music Festival (Iran), l’Edinburgh Jazz Festival 2019,il Copenaghen Jazz festival 2017.
Nel 2019 e 2017 in occasione della Festa della Musica si è esibito in tre tour rispettivamente in Messico (Città del Messico, Guanajuato) a New York ed in Libano(Beirut, Tripoli Nord) Nel 2018 ha effettuato due tour in Giappone e in Russia riscontrando sempre un nnotevole successo dalla critica e dal pubblico.
Tra le varie collaborazioni spiccano i nomi di Randy Brecker, Dave Liebman, Fabrizio Bosso, Furio Di Castri, Flavio Boltro, Gavino Murgia, Miroslav Vitous

Mattia Dalla Pozza (sassofono, pianoforte, clarinetto, flauto)

Inizia a suonare il sax a 11 anni sotto la guida del clarinettista Daniele Trincanato diplomandosi successivamente al conservatorio Antonio Buzzolla di Adria in musica classica con Fabio Petretti. Parallelamente allo studio del pianoforte inizia il percorso jazz al biennio di Rovigo, Amsterdam e vari seminari tra i più noti Siena jazz, Umbria jazz conseguendo borse di studio prestigiose per la Berklee C. of music di Boston.
Ha vinto concorsi a livello internazionale sia musica classica che jazzistici (Umbria Jazz, Barga Jazz, Porsche Jazz , National Arts in Rome , Piacenza Jazz , Bergamo Jazz etc.) suonando inoltre in molti festival jazzistici nazionali e non e in numerosi teatri e club di tutta Europa. Ha inciso dischi e collaborato a progetti totalmente differenti tra loro (jazz, rock, classica, pop, funk, dance, musica elettronica) in ambito classico ha suonato con varie orchestre e gruppi da camera ridotti mentre in ambito jazzistico con: Marco Tamburini, Fabrizio Bosso, Michele Polga, Tommaso Cappellato, Marcello Tonolo, Stefano Onorati, Marc Abrams, Jimmy Weinstein, Stefano Senni, Gianluca Petrella, Dee dee Brigtwater, Cherily Porter, Robert Bonisolo, Chris Cheek e molti altri. Nella musica pop ha fino ad ora collaborato con Jovanotti, Mengoni, Giorgia.

Sergio Chiricosta (tromba, trombone)

Diplomato in trombone e laureato in jazz con il massimo dei voti presso il conservatorio "Giuseppe Verdi" di Torino.
Il suo stile e il suo approccio unico ed originale lo hanno reso inconfondibile nonostante le diverse collaborazioni stilistiche a cui partecipa. In molte occasioni ha avuto modo di partecipare a incisioni discografiche e a concerti con musicisti di calibro internazionale in tutta Italia, Paesi Bassi, Svizzera, Croazia, Belgio, Austria, Francia, U.S.A., Germania suonando nei più importanti teatri e festival.
Tra le maggiori collaborazioni troviamo: Randy Brecker, Ennio Morricone, Dee Dee Bridgewater, Perico Sambeat, Leora Cashe, Enrico Intra, Giorgio Gaslini, Enrico Rava, Franco Cerri, Dave Liebman, Bobby Watson, Max Roach, Bob Brookmayer, Enrico Pierannunzi, Markus Stochausen, Giuseppe Vessicchio, Giovanni Tommaso, Tullio DePiscopo, Paolo Fresu, Stjepko "Steve" Gut, Paolo Tomelleri, Joe Poole, Tony Foster, Flavio Boltro, Pietro Tonolo, Rino Vernizzi, Harold Danko, Francesco Bearzatti, Synphonic Orchestra of San Remo, Paolo Conte, Giorgia e molti altri.

Marco Maturo (chitarra)

Diplomato in Chitarra Jazz presso il Centro Formazione Musicale con il docente Mario Petracca.
Frequenta diversi seminari (Garrison Fewell, John Stowel, Mandino Reinhardt, Giancarlo Schiaffini, Harold Danko) e affianca al jazz studi di chitarra classica e flamenco (con Juan Lorenzo) conseguendo negli anni la licenza in teoria e solfeggio e il compimento inferiore di chitarra classica.
Affianca allo studio performance con formazioni eterogenee che lo portano a collaborare con diversi musicisti come Gigi Digregorio, Antonio Fontana, Toti Canzoneri, Stefano Eterno, Barbara Raimondi, Laura Ghirardi, Marco Piccirillo, Roberto Cannillo, Paolo Narbona, Davide Liberti, Enzo Frassi, Florindo Grillo, Thomas Sinigallia, Lucio Villani, Augusto Creni, Lollo Meyer, Daniel John Martin e molti altri. Ha inoltre collaborato e collabora, in qualità di musicista, con diversi gruppi teatrali : “Servi di Scena” (Avigliana), il “Faber Teater” (Chivasso), l’Accademia Dei Folli (Torino).
Dal febbraio 2003 suona su alcune navi della Costa Crociere, nell’estate 2005 a Montecarlo presso l’Hotel Hermitage.
Nel 2005-2006 con Chant Song (diretta da Igor Sciavolino) incide il disco “Indie Mood” che annovera tra gli ospiti: Frankie Hi Energie, Cristina Donà, Mauro Ermanno Giovanardi (La Crus), Cristiano Godano (Marlene Kuntz), Roy Paci e che si esibisce in alcuni contesti nazionali come il festival Jazz di Cremona e Settembre Musica di Torino.
Nel 2010 fonda con Augusto Creni e Lucio Villani l'Orchestra Cocò, gruppo di riferimento per lo swing manouche italiano col quale incide tre Cd per Felmay e si esibisce in diverse manifestazioni in Italia ('Invito alla Lettura' Roma, 'Metti una sera in centro..'. a Savona, 'Zazzarazzaz' a San Remo, 'Mito per la città' a Torino, 'Acoustic Franciacorta' a Ome, 'Jazz Festival' a Torino) e all'estero ('Festival de Convivencia' di Arles, Londra, Dusseldorf, Parigi).

Marco Puxeddu (batteria)

Timpanista e percussionista in numerose formazioni cameristiche e orchestrali, ha collaborato fra le altre con l’Orchestra del Teatro Regio e l’Orchestra Sinfonica della RAI di Torino. Con Il Classic Trio di Davide Calvi ha recentemente portato a compimento il progetto “Chopin Revisited”, registrando l’omonimo CD.
Ha collaborato a numerosissime produzioni lirico-sinfoniche, teatrali e televisive, in Italia e all’estero. Ha inciso tra gli altri con l’Orchestra Filarmonica di Torino (varie edizioni di “Pavarotti & Friends”, Decca), Agimus (tre CD live relativi ai concerti “Musiche da Film”), Toujours Ensemble (Cronache animali, DDT Records), Trio Flex (Nord, DDE Records), Oiseaux Quartet (Les artistes du cirque, Splasch), Max Gallo Quartet (Hard Life), Rino Vernizzi (Green Moon, Splasch), Multiverse Jazz Quartet (Un’ombra in cammino, Philology).

Giulia Damico (canto)

Giulia Damico, singer songwriter. Già da ragazzina inizia a scrivere e a suonare facendo prove insieme ai suoi coetanei appassionati di musica. Vede le prime collaborazioni dividendo o aprendo il palco con artisti come Vinicio Capossela e Willy Peyote in occasione di importanti concerti nella città di Torino.
Ammessa al conservatorio di Milano “G.Verdi”, conclude i suoi studi con massimi voti facendo ricerca musicale fra i conservatori di Olanda e Spagna dove ha seguito in parallelo il New York jazz Master.
Si specializza nell'insegnamento del canto e della musica presso il conservatorio e parallelamente diplomandosi a master mirati alla didattica del canto, il metodo funzionale della voce e corsi di musicoterapia.
Ha l’occasione di studiare e collaborare con notevoli personalità artistiche che hanno arricchito il suo bagaglio musicale e umano, in ordine sparso : Tiziana Ghiglioni, Sainkho Namtchylak, Sheila Jordan, JD Walter, Bob Moses, Michael Moore, Elio Martusciello, Paolo Damiani con la Kairos Orchestra presso la casa del Jazz e Auditorium Roma, la Torino Jazz Orchestra, la Contemporary Jazz Orchestra del G.Verdi Milano, Jasper Soffer, Jay Clayton, Andy Sheppard, Tonino Battista, Daniele Roccato, Stefano Zenni, Claudio Sessa, Roberta Gambarini, Diana Torto, Steve Altenberg, Furio Di Castri, Tom Harrell, Andrea Rodini, Giovanni Falzone, Attilio Zanchi, Gisela Rohmert.
Inoltre è diplomata di Nada Yoga (yoga del suono, origine indiana).Spicca per notevole personalità artistica in ambito nazionale e internazionale.
Tra i suoi lavori discografici: album omaggio a Thelonious Monk “Spherical Perceptions”, un EP di musica in solo voce ed elettronica “Jala” e un album di musica originale in quartetto “Sympatheia”, fra le collaborazioni discografiche Fabio Giachino “At the edge of the orizon”, Michele Garruti “Sonnet 38” “Rebirth”.

Alessio Catozzi (informatica e produzione musicale)

Diplomato alla scuola di Alto perfezionamento musicale di Saluzzo in tecniche di produzione musicale in ambito digitale, ha ottenuto, in seguito, la certificazione per le docenze sui software Steinberg presso l’Istituto italiano delle tecnologie applicate alla musica di Roma.
Ha insegnato tecniche di produzione musicale in alcune scuole di musica private ed organizzato seminari in studi di registrazione ed enti locali nel centro Italia.
Ha collaborato con alcune etichette discografiche in veste di produttore artistico e prodotto diversi dischi con i suoi progetti musicali: Droptimes, Human Being e la collaborazione con il M° Sergio Chiricosta.

Michele Anelli (contrabbasso, basso elettrico)

Laureato in Lettere e Filosofia con una discussione sulla partitura jazz nel cinema e in Composizione Jazz, ha iniziato a studiare contrabbasso dopo molti anni di pratica del basso elettrico in noise e post punk bands. Collabora costantemente con molte band di free jazz, noise e improvvisazione come sideman, co-leader e leader. Lavora anche con teatro, danza e poesia.
Ha avuto l'occasione di studiare con Masa Kamaguchi, Drew Gress, Stefano Battaglia.
Sta lavorando alla sua prima uscita come leader e compositore con la band TZAUM! Sotto la denominazione TZAUM! lavora anche come solista in contrabbasso solo. Ha all’attivio la nuova band OORT, in coppia con Nicholas Remondino e un duo con il sopranista Michel Doneda.
Per cinque anni ha organizzato il Noise Delivery Festival che ha ospitato molti musicisti provenienti da ogni parte del mondo.
Parte delle collaborazioni: Evan Parker, Michel Doneda, Phil Niblock, Tristan Honsinger, Mark Dresser, Barre Phillips, Lelio Giannetto, Sebastian Gramss, Eugenio Colombo, Famadou Don Moye, Le Quan Nihn, Joke Lanz, Hans Koch, Jonas Kocher, Gino Robair, Benedict Taylor, Achille Succi, Roberto Bellatalla, Akira Sakata, Marcello Magliocchi.
Ha inciso molte registrazioni come: il trio di "Inner Songs" con Fabrizio Bozzi Fenu e Paolo Sanna pubblicato da Setola di Maiale Records; "Classifed" con Dominik Gawara e Stefano Giust, uscito per Setola di Maiale Records; "Work in Regress" con Famodou Don Moye "Illusion Corner "con la band Meredith, lavoro sulla musica d Thelonious Monk;"Dagli Appendini alle Ante" con il quintetto del batterista e compositore Lorenzo Capello "Civilitazion in China" nastro con la band Soviet Love "Una Manu, Sa sole, sa lilo, sa laliu", nastro con la band Soviet Love.
“Soviet Love at Sveltine” pubblicato da Studiolo Laps “Cortege d'Alsaxy” lavoro su graphics score di Andrea Valle, pubblicato da The Silent Howl; “Annuario Telefonico” lavoro su graphics score di Andrea Valle, pubblicato da Studiolo Laps; “Imibala” con Emanuele Francesconi e Nicholas Remondino, distribuito da Studiolo Laps; “Live at Angelica 2018” con il collettivo Setola di Maiale Unit ed Evan Parker. Uscito per Setola di Maiale